Dom1.14

Rifugio Benigni

 

Gita Sociale

 
 
Partenza ore:7 dal piazzale del Municipio  
Dislivello 700 m
Ore di cammino 2,30 per la salita
Difficoltà E ( Escursionistico)
Equipaggiamento Scarponi o pedule
Coordinatori

Coordinatori: Marco Bianchi 3386264403 - Silvio Novali 3774871272

 

Con la statale della Val Brembana superiamo San Pellegrino e San Giovanni Bianco e arriviamo al bivio in cui la strada: a destra prosegue per Foppolo e a sinistra per il Passo S. Marco. Prendiamo quest'ultima direzione e continuiamo fino a Cusio dove imbocchiamo sulla sinistra la strada che sale ai Piani dell'Avaro (obbligo di pagamento ticket ) fino ad arrivare in località Baita Sciòcc (1508m) dove lasciamo l'auto a lato della strada. La partenza del sentiero è ben visibile sulla sinistra.

Il sentiero (CAI 108) comincia con alcuni gradini che ci permettono l'accesso al bosco, da qui un lungo sentiero quasi pianeggiante ci conduce fino alla fonte San Carlo (1775m), proseguiamo in leggera salita fino alla Casera Valletto (1782m).

Dopo qualche tornante, in prossimità dei piloni dell'ENEL, si incrocia il sentiero CAI 107 che sale da Ornica, si continua sempre con salita costante ma mai faticosa, fino a raggiungere la conca posta sotto il passo di Salmurano. Sulla sinistra si snoda anche il sentiero alternativo CAI 108A, si prosegue e si lascia poco dopo sulla destra il sentiero 107 che sale al passo e si continua costeggiando la base della parete inerpicandosi lungo il ripido "canalino", non difficile ma da percorrere con la dovuta concentrazione. Si sbuca in una conca posta poco sotto al rifugio che ancora non si fa scorgere. Si sale un ultimo tratto sino ad incrociare il sentiero 101 che proviene dal rifugio Grassi e, in breve, si raggiunge il rifugio Benigni (2222 m), posto su un magnifico balcone panoramico.

 

Discesa come per la salita