HOME
 

 

 

 

Carissime Socie e carissimi Soci

Eccomi un’altra volta a formulare il saluto per il nuovo anno di attività insieme al CAI. L’esperienza e la storia che ci accompagnano da più di cent’anni contribuiscono a rendermi promotore e garante di alcuni principi etici e comportamentali, condizioni irrinunciabili da difendere a qualsiasi costo. I tempi, le condizioni cambiano e noi ci troviamo a proporre attività con maggiori responsabilità sia nell’accompagnamento che nell’organizzazione. A questo proposito raccomandiamo a tutti di prendere visione del Regolamento Gite che è scritto nelle pagine di questo libretto.
Il calendario prevede nella forma ormai collaudata da anni, proposte diversificate al fine di soddisfare le varie esigenze dei partecipanti: attività del GESA per i Senior, dell’AG per i ragazzi, l’attività Sociale per gli escursionisti della domenica, l’arrampicata in Palestra, le proposte estive presso la Baita Fontaneto. Sono aumentate le escursioni in collaborazione con i CAI limitrofi del Montorfano, ricche di nuove idee da sperimentare. Vi invitiamo già da ora a programmare la partecipazione alla proposta dal titolo “Per non dimenticare” ideata e condivisa con la Fondazione Cicogna Rampana e il CAI Montorfano, in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale.
Da quest’anno, abbiamo inserito una novità per assistere in caso di infortunio i non iscritti al CAI che vorranno partecipare alle attività; sarà quindi obbligo di accendere un’assicurazione dal costo di soli 2 €, per garantire una copertura nel caso di infortunio durante l’escursione (automatica invece per i Soci); si ricorda che tale assicurazione non comprende l’intervento del Soccorso Alpino in caso di incidente. Si osserva che l’età media dei partecipanti è abbastanza alta, manca il volto giovanile del CAI e questo non facilita il rinnovamento e il miglioramento dell’Associazione.  Rivolgeremo un nuovo invito ai giovani, cominciando dai genitori e perché no, anche dai nonni, affinché stimolino la curiosità e l’interesse dei ragazzi a scoprire il mondo ricco e piacevole della montagna.
Anche quest’anno siamo compiaciuti di aver sostenuto chi è nel bisogno, devolvendo un significativo contributo. Che tutti i soci possano sentirsi partecipi a questo disegno di solidarietà che rende ancora più orgogliosa l’adesione al nostro sodalizio.
Vi invitiamo calorosamente a partecipare alle varie proposte, con lo spirito di condivisione e aggregazione, per fare gruppo e sentirsi gruppo, così come da sempre tra i principi ispiratori del CAI.
Un cordiale saluto e … Buona Montagna a tutti.

Il Presidente
Gualtiero Sepati